BalKam - Gironi di Champions League ed Europa League 17/18

12.09.2017 17:30 di Dimitri Conti  articolo letto 12 volte
BalKam - Gironi di Champions League ed Europa League 17/18

Prendono oggi il via le fasi a gironi delle competizioni UEFA più importanti a livello di club: Champions League ed Europa League. Ecco una guida.

[CHAMPIONS LEAGUE]

L'unica compagine balcanica qualificata alla fase a gironi è la slovena Maribor, mentre ha dovuto arrendersi il Rijeka: la compagine croata è stata eliminata dall'Olympiakos.

GRUPPO E
Liverpool, Sevilla, Spartak Moskva, Maribor

Gli sloveni del Maribor hanno superato ben tre turni preliminari prima di accedere alla fase a gironi. In primis il derby balcanico contro i bosniaci del Zrinjski Mostar, quindi gli islandesi del Hafnarfjördur, prima dell'ultima partita con gli israeliani dell'Hapoel Be'er-Sheva. Nella gara di ritorno la vittoria e la gioia del Maribor, che ora è alle prese con un raggruppamento piuttosto complicato per quanto tra i più omogenei per quanto riguarda i livelli delle quattro squadre. Complicato pensare ad una qualificazione: un buon doppio confronto con i russi dello Spartak però potrebbe regalare la discesa in Europa League.

LA ROSA
Portieri: 1. Cotman ('94); 33. Handanovic ('78); 69. Obradovic ('91).
Difensori: 3. Billong ('93); 4. Šuler ('83); 22. Milec ('91); 26. Rajčevic ('86); 28. Viler ('86); 44. Šme ('94).
Centrocampisti: 5. Vrhovec ('92); 6. Pihler ('94); 7. Ahmedi ('94), 8. Kahba ('91); 10. Hotic ('95); 12. Vršič ('84); 21. Derviševic ('92); 29. Palčič ('93); 39. Bohar ('91).
Attaccanti: 9. Tavares ('84); 11. Zahovic ('95); 20. Bajde ('94); 27. Mešanovic ('92); 97. Kramarič ('97); 99. Einbrom ('96).

[EUROPA LEAGUE]

Ben quattro invece le formazioni balcaniche impegnate nella seconda competizione europea per importanza. Il Rijeka è sceso dai playoff Champions, mentre Crvena Zvezda, Partizan e Vardar hanno conquistato i gironi eliminando rispettivamente Krasnodar, Videoton e Fenerbahçe. Belle prove, specialmente per i biancorossi di Serbia e per i macedoni, sfavoriti della vigilia. Deluse le croate: Dinamo clamorosamente eliminata dagli albanesi del Skënderbeu, mentre ad Hajduk e Osijek non sono riuscite le imprese contro Everton e Austria Wien.

GRUPPO B
Dynamo Kyiv, Young Boys, Partizan, Skënderbeu

Dopo l'eliminazione al Terzo Turno di qualificazione per la Champions, patita contro i greci dell'Olympiakos, i serbi hanno conquistato la qualificazione ai gironi di Europa League infliggendo un pesante 0-4 esterno al Videoton, dopo che l'andata si era conclusa a reti bianche. Il raggruppamento nel quale sono stati estratti non è impossibile, e c'è la possibilità di sognare una qualificazione ai Sedicesimi: per farlo servirà spuntarla sugli elvetici del Young Boys. Occhio però al Skënderbeu, che ha già mietuto una vittima illustre quale la Dinamo. Il Partizan ha rivoluzionato la sua squadra, ma può davvero sperare a qualcosa di più che un semplice transito.

LA ROSA
​​​​​​​
Portieri:
 12. Kljajic ('90); 61. Jovičic ('95); 88. Stojkovic ('83).
Difensori: 4. Vulicevic ('85); 6. Ckrkovic ('92); 23. Ostojic ('84); 26. Miletic ('91); 30. Mitrovic ('88); 33. Antonov ('95); 73. N. Miletic ('91).
Centrocampisti: 7. Tošic ('87); 10. Jankovic ('95); 11. Djuričkovic ('91); 20. Soumah ('91); 22. Ilic ('77); 25. Everton Luiz ('88); 27. Kosovic ('95); 29. Radin ('91).
Attaccanti: 3. Tawamba ('89); 51. Ožegovic ('94); 77. Solomon ('96).

GRUPPO D
​​​​​​​
Milan, Austria Wien, Rijeka, AEK

L'Olympiakos, vera e propria nemica delle balcaniche nella strada di avvicinamento alla fase a gironi della Champions, ha interrotto anche i sogni del Rijeka, eliminato dopo un cammino che l'aveva visto in grado di eliminare prima i gallesi del New Saints e poi gli austriaci del RB Salzburg, favoriti sulla carta. La formazione fiumana dovrà così "accontentarsi" dell'Europa League, in un girone piuttosto completo dove servirà misurarsi al meglio contro l'Austria Wien e i greci dell'AEK per avere maggiori chance di qualificazione. Il Milan è ovviamente favorito per il primo posto.

LA ROSA
Portieri: 12. Sluga ('93); 32. Prskalo ('87).
Difensori: 3. Davidson ('91); 4. Punčec ('91); 8. Zuta ('92); 13. Župaric ('92); 18. Elez ('94); 29. Vešovic ('91).
Centrocampisti: 7. Kvržic ('88); 10. Matei ('93); 11. Crnic ('92); 14. Acosty ('91); 20. Gorgon ('88); 24. Pavičic ('94); 26. Maleš ('89); 27. Mišic ('94); 28. Bradaric ('92); 35. Mavrias ('94).
Attaccanti: 9. Héber ('91); 17. Gavranovic ('89); 21. Puljic ('93).

GRUPPO H
​​​​​​​
Arsenal, BATE Borisov, Köln, Crvena Zvezda

Una grande cavalcata quella che ha portato la Crvena Zvezda ad approdare alla fase a gironi di Europa League. I serbi, partiti sin dal primo turno contro i maltesi del Floriana, hanno poi superato i kazaki dell'Irtysh, prima di un doppio confronto tosto come quello con Sparta Praha prima, e Krasnodar poi. Doppia vittoria netta contro i cechi, rimonta vincente nella gara di ritorno a Belgrado contro i russi: un'impresa che proietta la squadra della stella rossa con entusiasmo e fiducia in uno dei gironi più spettacolari, e al contempo difficili - ma anche per la presenza della Crvena stessa da club di quarta fascia - della competizione. Buon divertimento.

LA ROSA
Portieri: 1. Kahriman ('84); 27. Supic ('82); 82. Borjan ('87).
Difensori: 5. Frimpong ('93); 15. Babic ('96); 23. Rodic ('91); 30. Stojkovic ('93); 33. Andelkovic ('82); 77. Gobeljic ('92); 90. Savic ('90).
Centrocampisti: 3. Jovičic ('93); 4. Le Tallec ('90); 6. Račic ('98); 7. Krstičic ('90); 8. Kanga ('90); 10. Milijaš ('83); 16. Milic ('90); 20. Donald ('88); 21. Bainovic ('96); 49. Radonjic ('96); 55. Srnic ('92); 89. Ricardinho ('89).
Attaccanti: 14. Boakye ('93); 45. Pešic ('92).

GRUPPO L
​​​​​​​
Zenit, Real Sociedad, Rosenborg, Vardar

Anche i macedoni sono piombati giù dalla Champions, al pari del Partizan al Terzo Turno, uno in anticipo rispetto al Rijeka, per esempio. Gli svedesi del Malmö hanno subito dovuto cedere il passo, ma la corsa del Vardar si è fermata a København. Caduti giù in Europa League, un'avversaria davvero temibile come i turchi del Fenerbahçe, che però si è dovuto arrendere al grande cuore macedone: 2-0 secco in casa, seguito da uno storico 1-2 a Istanbul che ha proiettato il Vardar dritto alla fase a gironi. Con due squadre come Zenit e Real Sociedad nel raggruppamento sarà dura ma ormai sognare non è proibito.

LA ROSA
Portieri: 1. Aleksovski ('95); 90. Gacevski ('90).
Difensori: 5. Musliu ('94); 6. Grncarov ('82); 14. Velkoski ('95); 19. Hambartsumyan ('90); 21. Novak ('89); 23. Demiri ('94); 32. Glisic ('91); 77. Brdarovski ('90).
Centrocampisti: 7. Jigauri ('92); 8. Markovic ('94); 9. Blazevski ('85); 10. Nikolov ('94); 11. Barseghyan ('93); 16. Gligorov ('83); 22. Stojchevski ('99); 33. Iseni ('97); 70. Juan Felipe ('87); 97. Petkovski ('97).
​​​​​​​Attaccanti: 88. Ytalo ('88).