BalKam - Road to Russia2018, 6^ giornata

13.06.2017 08:30 di Dimitri Conti  articolo letto 17 volte
BalKam - Road to Russia2018, 6^ giornata

Ai raggi X le prove delle squadre balcaniche nella 6^ giornata di Qualificazioni UEFA ai Mondiali di Russia 2018.

Gruppo D

Era una grande chance per tagliare fuori un'avversaria dalla corsa alla qualificazione, ma la Serbia non è andata oltre all'1-1 interno contro il Galles, privo di alcuni effettivi tra i quali un certo Gareth Bale. Trenta secondi di follia portano a un rigore causato da Milivojevic dopo un pasticcio precedente del portiere Stojkovic. Mitrovic raddrizza la situazione su un prezioso assist di tacco del subentrato Prijovic. Gli uomini di Muslin sono ancora in vetta al girone, a pari punti con l'Irlanda: sarà decisivo lo scontro diretto.

Gruppo E

Il Montenegro vola nel segno di Jovetic e regola 4-1 l'Armenia in casa, mantenendo il passo della Danimarca, vittoriosa in Kazakistan, e agganciando così il secondo posto. Tre gol, uno più bello dell'altro, per l'attaccante dell'Inter, che è stato l'indiscusso man of the match. Sugli scudi anche il centravanti Beciraj, autore dell'immediato vantaggio, giunto dopo poco più di un minuto, e di un assist per l'ultima rete di JoJo.

Gruppo F

Vittoria ampiamente prevedibile per la Slovenia, che regola senza troppi patemi Malta con un 2-0 finale. Una rete per tempo, con Iličič che ci ha messo lo zampino: prima il fantastico gol del vantaggio, poi l'assist vincente da toccare soltanto per il raddoppio di Novakovič. A proposito: per il 38enne era l'ultima partita da professionista, ed ha potuto dare l'addio festeggiando l'ennesima rete. Ora è terzo posto, a tre punti dal primo.

Gruppo G

Poco da fare per la Macedonia, che si deve arrendere di fronte alla superiorità tecnica della Spagna, uscita vincitrice dalla trasferta in terra macedone per 1-2. Nel primo tempo non c'è partita: Roja travolgente e macedoni impotenti. Nella ripresa la reazione d'orgoglio, con la rete di Ristovski che accende speranze obiettivamente impossibili da perseguire. Macedonia matematicamente già fuori dai giochi per la qualificazione.

Gruppo H

Quanti rimpianti per la Bosnia, che non è riuscita a sbloccare la sfida contro la Grecia, terminata 0-0. Per Džeko, autore di un plateale litigio con il compagno di club Manolas, e compagni si tratta di una grande occasione buttata al vento: vincendo contro la compagine ellenica sarebbe infatti avvenuto il sorpasso e conseguente aggancio del secondo posto. Ma, al termine di una gara lottata e poco spettacolare, si è rivelata incapace di battere un Karnezis in serata di grazie.

Gruppo I

Pericolosissima battuta a vuoto della Croazia, sconfitta 1-0 in Islanda, ed agganciata proprio da quest'ultima in vetta, seppur la selezione di Cačic sia ancora avanti per differenza reti. Occhio però: Turchia e Ucraina distano appena un punto. Proprio i turchi hanno avuto la meglio per 1-4 del Kosovo, dopo che la neo-nata squadra europea era riuscita anche a pareggiare l'iniziale vantaggio avversario.