Slaven Belupo, l'attaccante Muzafer Ejupi arrestato e poi rilasciato

27.09.2019 12:23 di Redazione Calcioslavo.it   Vedi letture
Slaven Belupo, l'attaccante Muzafer Ejupi arrestato e poi rilasciato

Da ormai cinque anni in Croazia per motivi professionali, Muzafer Ejupi, attaccante macedone classe '88, ha vissuto di recente forse le ore più difficili del suo soggiorno a Koprivnica, città in cui è approdato ad inizio giugno. La punta dello Slaven Belupo, infatti, nella prima serata di mercoledì è stato incarcerato a seguito di una colluttazione avvenuta per strada che ha visti coinvolti lui, il cognato ed uomo di 53 anni, nella quale - tra le altre cose - è stata utilizzata anche una barra di metallo. Dopo una serie di indagini, quest'oggi il corpo di polizia di Koprivnica ha stabilito che da parte di Ejupi non ci fosse stata alcuna violazione, a differenza invece del cognato, 32 anni: i due sono stati aggrediti in un parcheggio dal 53enne che però poi ha finito col riportare la peggio, colpito dal parente del calciatore alla testa, e riportando ferite gravi. Solo qualche piccolo graffio ed escoriazioni per Ejupi e suo cognato. Proprio qualche ora fa, l'attaccante dello Slaven è stato rilasciato senza alcuna accusa sul suo conto. Nel rapporto del dipartimento di polizia locale si legge che "saranno effettuate ulteriori indagini sul soggetto di 53 anni".