Miha Zajc, trequartista old fashioned sulla scia di Ilicic e Saponara

Approfondimento in collaborazione con TuttoMercatoWeb.com.
02.02.2018 10:45 di Dimitri Conti   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Miha Zajc, trequartista old fashioned sulla scia di Ilicic e Saponara

Chiunque segua con una certa frequenza gli sviluppi della Serie B non potrà non essere rimasto impressionato dalle prestazioni di Miha Zajc. Sloveno classe '94, Zajc è un trequartista old fashioned. Passo cadenzato e conduzione palla a testa alta, rigorosamente tra le linee, le sue prestazioni sono lievitate in modo esponenziale dall'arrivo del tecnico Aurelio Andreazzoli sulla panchina empolese. L'ex traghettatore della Roma ai tempi del post-Zeman è tornato al 4-3-1-2 che in terra toscana ha fatto fortune anche in A, ai tempi di Sarri e Giampaolo. Poi il tracollo dello scorso anno, nel quale Zajc, arrivato al Castellani a gennaio scorso, non è proprio riuscito a trovare realizzazione personale. Nella tradizione degli sloveni già presenti in Serie A, si legga Ilicic e Birsa, gioca da trequartista e fa del tiro il suo punto di forza. Al pari dei suoi - al momento - più illustri colleghi la specialità della casa è il calcio di punizione. Per i miscredenti basta andarsi a vedere gli highlights di Bari-Empoli 0-4, partita giocata giusto sabato scorso: si vedrà che il gol dello 0-3 è una prodezza missilistico-balistica di Zajc. Che ad Empoli sta provando a raccogliere l'eredità ideologica di un certo Riccardo Saponara, partito per adesso con zero fortune alla volta della vicina Firenze. L'ex Milan è stato un protagonista assoluto al Castellani, soprattutto nel palcoscenico della massima categoria. Il movimento dello sloveno a liberarsi tra le linee in anticipo sulla giocata ricorda molto da vicino l'attuale numero 8 della Fiorentina. Proprio stasera sarà impegnato contro il Palermo, squadra nella quale il suo connazionale Ilicic ha vissuto la sua miglior avventura italiana prima di rinascere all'Atalanta. Il numero 6 dell'Empoli dovrà invece abbattere i suoi ex compagni rosanero, nel tentativo si seguire la sua scia.